CERCA UN'INFORMAZIONE O UN ARTICOLO GIA' PUBBLICATO



Ricerca Veloce





Ricerca sulla mappa

18,000 indirizzi in 138 paesi...

Spagna 30/05/2023

Produzione aglio Castiglia-La Mancia: previsto -15%

Versione stampabile 
In Spagna, in Castiglia-La Mancia, si è appena dato il via alla stagione dell'aglio, per la quale si prevede un calo della produzione del 15%.
 
Secondo Julio Bacete, responsabile di settore presso le Cooperativas Agroalimentarias de Castilla-La Mancha, questo calo può essere spiegato da due fattori: una riduzione del numero di ettari piantati e una minor raccolta, in particolare dell'aglio viola per effetto delle ondate di calore.
 
Tuttavia, Bacete sottolinea la buona qualità dell'aglio precoce e primaverile. Malgrado il caldo torrido precedente, le temperature più fresche dell'ultimo periodo ne hanno facilitato il recupero e la maturazione. L'aglio viola si raccoglie tra un mese e mezzo, però le recenti piogge non sono il massimo per una qualità ottimale. 
 
Le ondate di calore dello scorso anno hanno già avuto un impatto negativo, causando danni interni inaspettati e portando a un calo del 25% della produzione di aglio.
 
Quest'anno, la riduzione delle superfici coltivate è dovuta alla stagnazione del mercato e al persistere di prezzi bassi. Inoltre, il comparto sta affrontando una flessione dei consumi globali. 
 
Bacete sottolinea la necessità di introdurre maggiori incentivi sui prezzi per garantire la redditività. L'attuale costo di produzione dell'aglio viola è compreso tra 1,10 e 1,20 euro/kg, e di 1 euro/kg per l'aglio precoce, una cifra tutt'altro che redditizia per i produttori.
 

 

Fonte: eldiario.es

 
Become Gold


In Spagna, nella regione di Castiglia-La Mancia, è appena partita la campagna dell'aglio e si prevede un calo della produzione del 15% (foto: coajosaceuchal.es)
 
Invia a un collega 
Versione stampabile 
Fructidor.com ad.


^ Vai a inizio pagina